Informazioni utili sulla Svizzera

pubblicato in: Informazioni utili | Comments

Bandiera svizzera

La Svizzera in pillole

Nomi ufficiali: Svizzera, Schweiz, Suisse, Svizra. Sui documenti ufficiali è indicata Confederazione svizzera, Schweizerische Eidgenossenschaft, Confédération suisse, Confederaziun svizra. Dal 1848 su monete, francobolli eccetera, si adopera la denominazione latina Confoederatio Helvetica.

Superficie: 41’285 km2

Confini: Nord: Germania, Francia; Est: Germania, Austria, Liechtenstein; Sud: Italia (il più lungo, si estende per 741 chilometri ed è anche uno dei più antichi confini terrestri al mondo ancora in vigore. Fu fissato nel 1516); Ovest: Francia

N° Cantoni: 26

Sistema politico: Repubblica federale

Abitanti: 8’160’900 (2014) Circa il 22% sono stranieri

Capitale: Berna

Città principali: Zurigo (400mila ab.), Ginevra (190mila ab.), Basilea (165mila ab.), Losanna (130mila ab.), Berna (127mila ab.), Wintherthur (104mila ab.), Lucerna (80mila ab.), San Gallo (74mila ab.), Lugano (56mila ab.)

Lingue ufficiali: tedesco, francese, italiano, reto-romancio

Valuta: Franco svizzero (CHF) 1 CHF = 100 Rappen/Centesimi/Centimes

Targa automobilistica: CH

Dominio Internet: .ch

Curiosità e caratteristiche

  • L’atto di fondazione della Svizzera risale al 1° agosto 1291, con il “Giuramento del Grütli“, dal luogo in Canton Uri dove fu stipulato l'”Ewiger Bund der drei Waldstätten“, il patto eterno dei tre cantoni di Uri, Schwyz e Unterwalden (ora suddiviso in Obwalden e Nidwalden) che segnò la nascita della Confederazione elvetica. La costituzione che trasformava la Svizzera da una confederazione di cantoni indipendenti in uno stato federale (sebbene abbia mantenuto il nome di Confederazione) entrò in vigore nel 1848. Da allora, l’Assemblea Federale con sede a Berna ha il potere legislativo ed elegge ogni quattro anni Il Consiglio Federale, composto da sette membri, uno dei quali è eletto presidente per un anno.
  • Tra gli stati moderni, la Svizzera è il solo a essere governato per mezzo della democrazia diretta che prevede che i cittadini possano proporre leggi o respingere leggi già approvate dal parlamento tramite diverse forme di consultazione. In alcuni casi il consulto alla volontà popolare è obbligatorio, come nel caso di modifiche della Costituzione, di trattati internazionali, di aumenti, diminuzioni o introduzione di nuove imposte e delle leggi federali dichiarate urgenti.
  • La Svizzera non è sempre stato uno dei Paesi più ricchi del mondo. Fino all’inizio del XIX Secolo molti furono costretti a emigrare. La ricchezza venne grazie alla capacità di trasformazione delle materie prime in prodotti ad alto valore aggiunto, all’abilità nei commerci e nella finanza e al turismo che nacque come industria proprio in Svizzera nel 1864.
  • In Svizzera ci sono 74 cime oltre i 4’000 metri. 55 sono completamente nel territorio elvetico e 19 al confine con l’Italia. Il punto più elevato è la Punta Dufour del massiccio del Monte Rosa a 4’634 metri sul livello del mare. La montagna più alta interamente svizzera è il Dom (4’545 metri) tra Zermatt e Saas Fee, in Canton Vallese.
  • Dalla Regione del Gottardo nascono quattro fiumi importanti che raggiungono tutti i punti cardinali: il Reno (il fiume più lungo della Svizzera, 375 chilometri) verso nord, l’Inn verso est, il Ticino verso sud e il Rodano verso ovest.
  • Pochi sanno che la Svizzera possiede notevoli doti marinare, oltre ad avere vinto l’America’s Cup di vela nel 2003, possiede una flotta mercantile composta di 23 navi per una capacità totale di trasporto di circa un milione di tonnellate circa, costituendo così la più grande flotta navale degli Stati senza sbocco sul mare.