Raccontare la Svizzera. La nuova guida del Touring Club

copertina-guida-svizzera
La copertina della guida Verde Touring dedicata alla Svizzera

Raccontare un Paese così eterogeneo come la Svizzera non è facile. È quello che prova a fare la nuova edizione 2019 della Guida Verde del Touring Club Italiano dedicata appunto alla Confederazione.

La pubblicazione mantiene le caratteristiche tipiche della collana: la copertina spessa di colore verde, la carta patinata e il formato 12×22,5 centimetri, lungo e stretto adatto per una pubblicazione tascabile.

Nelle 336 pagine dell’edizione 2019 c’è molto spazio alle immagini. Mentre per la redazione del testo è stato scelto il criterio di suggerire nove itinerari ragionati, piuttosto che fare un semplice elenco delle località.

Questi itinerari si snodano in tutti i ventisei cantoni e valorizzano le “storiche” due stelle del Touring, il simbolo che viene assegnato a un’opera d’arte, a un luogo o a un monumento di particolare valore. I curatori della guida hanno premiato la Svizzera con 28 doppie stelle, tra le quali: Berna e Friburgo con i loro centri storici; la ferrovia a cremagliera del Pilatus, considerata la più ripida del mondo con il 48% di pendenza. Poi ancora Parsenn, località sciistica nei Grigioni sopra Davos; il monastero di San Gallo che fece da modello a Umberto Eco per il suo romanzo “Il nome della Rosa” eccetera.

Molta attenzione è stata posta anche alle proposte di un turismo sostenibile con la valorizzazione delle numerose piste ciclabili che attraversano tutta la Confederazione, senza contare le splendide ferrovie di montagna con i treni panoramici.

Una sezione culturale racconta e spiega la Svizzera con le sue tradizioni, le curiosità, le storie e le leggende ma c’è anche una parte di servizio con una sezione che elenca oltre 800 indirizzi utili, inumerosi mercati e mercatini e le feste e i carnevali che si susseguono in ogni Cantone. Naturalmente non può mancare  anche la cartografia.

 

Il Canton Ticino oltre ad avere due località due stelle: il Monte Generoso e Locarno, per il Festival del Cinema, è protagonista della Guida Verde con 30 pagine ad esso dedicate dove si trovano località, monumenti, musei e idee viaggio. Particolare rilevanza è data alle escursioni a piedi in bici o in treno, visto che la Svizzera Italiana (comprendendo anche il Grigioni italofono) è una meta molto gettonata per le gite, soprattutto da chi abita in Lombardia. Un esempio di consiglio è quello di partecipare in autunno al Festival della castagna in Val Bregaglia nel Canton Grigioni, nel castagneto più esteso d’Europa.

Il panorama dal Monte-Generoso con il Lago di Lugano sullo sfondo
Il panorama dal Monte-Generoso con il Lago di Lugano sullo sfondo

 

I nove itinerari proposti:

  1. Canton Ticino;
  2. Vallese e Alpi;
  3. Ginevra, Losanna e il Lago Lemano;
  4. Friburgo, Neuchâtel e il Jura;
  5. Berna, Emmental e Oberland bernese;
  6. Basilea e terme dell’Argovia;
  7. Lucerna e il Lago dei quattro Cantoni;
  8. Zurigo, Sciaffusa e il Lago di Costanza;
  9. Sankt Moritz, Engadina e Grigioni.

La guida costa 27 euro (prezzo web) ma, fino al 30 giugno 2019, è in vendita scontata del 25% sullo store online [www.touringclubstore.com/it/], nei Punti Touring e nelle librerie di tutta Italia.