Un anno di Svizzera su Instagram. #Montagne al top

Instagram
Un anno di montagne elvetiche su Instagram

Ogni Paese ha una propria immagine all’estero, un qualcosa che lo rappresenta nell’immaginario collettivo. La Svizzera non fa eccezione e uno studio ha analizzato cinque milioni di post pubblici su Instagram per capire quale siano i soggetti che meglio si adattano all’idea sulla Confederazione e che contribuiscono alla buona immagine all’estero della Svizzera che, secondo l’NBI (Nation Brands Index) 2017, si piazza all’ottavo posto su un totale di 50 Paesi monitorati.

Roger Federer e i suoi trionfi sono uno di questi argomenti, così come alcuni avvenimenti politici e finanziari ma al primo posto assoluto come icona svizzera ci sono le montagne. Non solo per la loro bellezza ma anche per diversi fenomeni naturali e legati al cambiamento climatico: le frane di Bondo sul confine tra Grigioni e Val Chiavenna, il crollo del ghiacciaio del Trift, il rinvenimento dei corpi di alcuni escursionisti dovuto al ritirarsi del ghiaccio nei ghiacciai di Tsanfleuron e dell’Hohlaub.

Questi avvenimenti drammatici hanno mostrato al mondo come la Svizzera abbia saputo affrontarli al meglio ma ci sono stati anche altri temi che hanno posto le montagne svizzere al centro dell’attenzione, per esempio il progetto di Albinen, un comune alpino del Canton Vallese, di attirare nuovi abitanti offrendo un vero e proprio stipendio oppure la sciagura sull’Himalaya che ha causato la morte del famoso alpinista svizzero Ueli Steck.

Insomma, le montagne svizzere sono un formidabile soggetto che affascinano i mezzi di comunicazione di tutto il mondo e nel 2017 hanno caratterizzato, come mai prima, l’immagine della Confederazione.

Per approfondire: http://houseofswitzerland.org