Tris di mercatini di Natale: San Gallo, Winterthur e Basilea

Il momento dell’accensione delle stelle a San Gallo. Hanno 14 punte, una per ogni quartiere della città. Sono larghe due metri e sono frutto di un grande investimento: quasi 4 milioni di franchi!

Da Sud a Nord in tutta la Svizzera, a partire dalla fine di novembre, si accendono le luci dell’Avvento. La settimana scorsa vi abbiamo raccontato di Losanna, quest’oggi faremo tris! Siamo appena tornati da un bellissimo viaggio prenatalizio che ci ha portato a toccare tre città del Nord con un programma fitto fitto: San Gallo (che ci aveva già ospitato a fine estate), Winterthur, e Basilea.

Natale a San Gallo, la città delle stelle festose

A San Gallo, abbiamo preso parte sulla Marktgasse alla cerimonia ufficiale di un evento davvero molto sentito in città: l’accensione delle 700 grandi stelle luminose che illumineranno le vie cittadine durante le feste (info: www.allerstern.ch). Secondo un sondaggio del quotidiano Blick, le luminarie natalizie “AllerStern” sono le più belle di tutta la Svizzera. Il mercatino nel centro storico con le sue 40 casette di legno si visita fino al 24 dicembre 2016.

Chi vuole conoscere aneddoti sulla città delle stelle può partecipare alla visita guidata anche in italiano “Weihnachtliches St. Gallen” (San Gallo a Natale), organizzata dall’ufficio del turismo di San Gallo–Lago di Costanza.

Da non farsi scappare due must natalizi: la birra delle feste, prodotta dalla Schützengarten, il più antico birrificio svizzero ancora in funzione e il Biber, il tipico dolcetto a due strati a base di miele, farina e una miscela di spezie, anice, coriandolo e chiodi di garofano che rivestono un ripieno interno di pasta di mandorle. Ogni pasticceria ha la sua segreta ricetta, tramandata gelosamente di padre in figlio.

Quando: fino al 24 dicembre 2016

Dove: San Gallo (SG) Altstadt

Info: www.st.gallen-bodensee.ch

San Gallo
La magnifica biblioteca settecentesca di San Gallo, Patrimonio Unesco ospita ogni anno due grandi mostre per presentare i capolavori del suo enorme archivio. Fino a marzo potrete vedere esemplari unici sulla scrittura latina.
Schützengarten
Il birrificio Schützengarten espone circa 3mila esemplari di bottiglie di birra nel suo museo aperto al pubblico. Una miriade di vetri colorati e tanti esemplari unici di antiche bottiglie.
Roggwiller
Nei laboratori della storica pasticceria Roggwiller abbiamo assistito alla preparazione del dolcetto delle feste, il Biber. Le decorazioni più richieste sono quelle con l’orso, simbolo della città e la cattedrale.

Natale a Winterthur, la città della fotografia

Winterthur, città dal piccolo cuore medievale nel cantone di Zurigo, accoglie fino al 23 dicembre 2016 un centinaio di chalet dove potrete trovare tanti Geschenke, i regali da mettere sotto l’albero: dalle marmellate bio ai tessuti, alle candele oltre agli oggetti in legno. Se volete uscire dalla folla del mercatino, potrete trovare numerosi negozietti di artigianato interessanti nella zona dietro l’Oberer Graben, in fondo alla Marktgasse, la via principale.

Winterthur è poco conosciuta, immeritatamente perché in realtà ha molto da offrire. Il Kunstmuseum [Museo d’Arte] è un piccolo scrigno che ha festeggiato il suo primo centenario nel 2016; il Münzkabinett, la raccolta numismatica, è il più importante della Svizzera e l’accoppiata Fotomuseum/Fotostiftung Schweiz, costituiscono un’occasione formidabile per chi ama la fotografia come mezzo di espressione artistica e documentale. Il Museo è conosciuto in tutto il mondo e custodisce oltre 30’000 originali scattati da fotografi di fama internazionale.

Per i bambini Technorama Winterthur è un centro dedicato alle scienze naturali. Ci sono oltre 500 stazioni sperimentali per apprendere la matematica e per comprendere fenomeni fisici come l’elettricità o il magnetismo.

Quando: fino al 23 dicembre 2016

Dove: Winterthur (ZH)

Info: www.winterthur-tourismus.ch

Winterthur Natale
Un mercatino raccolto, con proposte graziose, luci e colori caldi che illuminano il lungo inverno. Immancabile la salsiccetta arrostita accompagnata da un bicchiere di Glüwein, il vin caldo speziato che si può sorseggiare anche nella versione analcolica.
Winterthur Kunstmuseum
Winterthur è una piccola città d’arte con ben 16 musei! Abbiamo visitato il Kunstmuseum che ha una bellissima storia fatta di mecenatismo da parte degli industriali locali dei primi del ‘900. In primo piano un’opera di Rodin e dietro una delle tre tele di Van Gogh. Il museo è un percorso intelligentemente studiato nell’arte dalla fine dell’Ottocento ai giorni nostri, bello anche il nuovo edificio adiacente per lo studio sul contemporaneo.
Fotomuseum
Fotomuseum e Fotostiftung Schweiz, due istituzioni per quanti amano la fotografia. Due le mostre in corso: la personale della coreana Jungjin Lee a metà tra foto e dipinto e un reportage di Thomas Kern su Haiti.

Natale a Basilea, città dell’arte, dei musei e dei Läckerli

Nel nostro viaggio prenatalizio abbiamo fatto tappa anche a Basilea. Fino al 23 dicembre sono allestiti due mercatini di Natale, entrambi nel centro storico: il primo, più scenografico, si trova sulla Barfüsserplatz circondando la Chiesa dei Francescani che dà nome alla piazza; il secondo è sulla Münsterplatz ai piedi delle alte torri del Münster, l’imponente cattedrale in arenaria rossa che svetta sul Reno ed è un po’ il simbolo della città. Qui è stato collocato un grande albero di Natale con le decorazioni del famoso Johann Wanner, il negozio di addobbi natalizi dove si riforniscono anche i reali inglesi.

Da non perdere il vin caldo speziato e soprattutto i Läckerli, il biscottino tipico di Basilea che assomiglia nel gusto e nella consistenza al panpepato con un retrogusto di miele, mandorle, frutta candita, cannella, chiodi di garofano e noce moscata.

Mercatini a parte, Basilea è la Città dei Musei: se ne contano ben 40, un’altissima densità per una città poi non così grande, con la novità del recente ampliamento del Kunstmuseum Basel disegnato dallo studio di architettura basilese Christ & Gantenbein.

Quando: fino al 23 dicembre 2016

Dove: Basilea (BS) Barfüsserplatz e Munsterplatz

Info: www.basel.com/it

Mercatino di Natale Basilea
Basilea, lo scenografico mercatino in Barfüsserplatz. Gli chalet decorati circondando la Chiesa dei Francescani. Tanta l’affluenza e nessuna carta per terra… del resto, siamo in Svizzera!
Museo Tinguely
Ci è piaciuto e divertito tanto il Museo Tinguely, dedicato al grande artista svizzero che si misurava con il movimento, i suoni, i meccanismi. Da vedere e sperimentare. Le opere si attivano premendo un pulsante sul pavimento. Alcune sono straordinarie, altre un po’ inquietanti.
Fondation Beyeler
La Fondation Beyeler, disegnata da Renzo Piano vi farà viaggiare nel mondo dell’arte moderna e contemporanea con importanti mostre di grande richiamo. Gli spazi di questo arioso museo sono frequentatissimi da famiglie con bambini e visitatori di tutte le età. Il ristorante adiacente è uno spazio accogliente in cui fare colazione o fermarsi per un pranzo domenicale.

 

RINGRAZIAMENTI

Per realizzare questo servizio abbiamo avuto il sostegno di:

  • Swiss Travel System che ci ha messo a disposizione lo Swiss Pass, la tessera di libera circolazione su tutti i mezzi di trasporto elvetici;
  • St.Gallen-Bodensee Tourismus, Winterthur Tourismus e Basel Tourismus che hanno organizzato i nostri soggiorni e il programma di visite.