Come si lavora in Svizzera!

Cappella
La cappella nelle gole del Verena

Stanchi del solito tran tran? La città di Solothurn (SO) ha pubblicato un’inserzione di lavoro particolare dove si ricercava un/un’eremita! Il lato divertente è che il candidato doveva possedere ottime doti di comunicazione e sapere stare a contatto con la gente in maniera positiva e propositiva.

L’apparente controsenso si spiega con il luogo di lavoro. Non lontano dalla città, verso Nord, nel comune di Rüttenen, si trovano il Verenaschlucht, le gole del Verena, e in quel posto fu costruito un eremo che comprende due cappelle (la più antica risale al XII Secolo, il secondo monumento più antico di Solothurn) e una clausura.

Per la bellezza del luogo e la sua vicinanza alla città (sono circa 20 minuti di passeggiata molto facile oppure 5 minuti con l’autobus N°4) il Verenaschlucht è un luogo molto frequentato. L’eremita deve occuparsi dei visitatori tranne di notte e al lunedì, giorno di chiusura delle cappelle.

Solothurn
Soletta (in tedesco Solothurn, in francese Soleure, in romancio Soloturn)

In quei momenti sarà veramente solo. Per antica consuetudine e per l’importanza del sito, la comunità di Solothurn finanzia il mantenimento con circa 2.000 Franchi (circa 1.650 Euro) al mese di cui la metà va per lo stipendio. Per gli standard svizzeri è una cifra molto bassa ma l’alloggio è gratuito. La ricerca non è stata infruttuosa e da poco tempo è subentrata come eremita Suor Benedikta Sigel.

Per informazioni: info@solothun-city.chwww.solothurn-city.ch

(Graziano Capponago del Monte)