Lago di Costanza, istruzioni per l’uso

Lago di Costanza
Il Bodensee visto dall’alto. Qui eravamo a bordo della funivia che da Bregenz, sul versante austriaco, porta in cima al monte Pfänder.

Con la valigia piena di storie e gli occhi di bellezza siamo rientrati da un super viaggio in quell’angolo d’Europa chiamato Bodensee Region. Una regione davvero internazionale che abbraccia tre Paesi: la Svizzera, la Germania e l’Austria bagnati dal grandissimo Lago di Costanza.

Un mare blu, il terzo lago più vasto d’Europa dopo il Balaton (Ungheria) e il Lemano, più conosciuto come Lago di Ginevra (Svizzera) con una lunghezza di 64 chilometri e una larghezza massima di 12.

Inoltre, poco più a sud, incuneato tra il Canton San Gallo, quello dei Grigioni e il Land austriaco del Vorarlberg, ecco il Principato del Liechtenstein, meta anch’esso del nostro intensissimo itinerario mitteleuropeo.

Prima di cominciare il racconto, però, ecco qualche pratica istruzione per l’uso…

Viaggiare in treno
Treno, battello, funivie, autobus… noi di SvizzerAmo amiamo la comodità della rete di trasporti integrata.

Bodensee, muoversi facilmente senz’auto

Ormai lo sapete, Svizzy e i suoi compagni di viaggio umani amano muoversi senz’auto e qui nella regione del Bodensee è facilissimo. Autobus, treni, traghetti si possono prendere liberamente grazie alla Carta giornaliera Euregio Bodensee (info: www.bodensee.eu/it/).

Le distanze da coprire sono velocissime in termini di tempo e chilometri, a non più di mezz’ora l’una dall’altra ed è anche piacevole sperimentare i vantaggi della mobilità integrata che azzera i confini tra un Paese e l’altro.

San Gallo
Il Lago di Costanza sfuma in lontananza dalle colline verdi che incorniciano la città di San Gallo.

Una carta per quattro Paesi

Si chiama BodenseeErlebniskarte, la Carta dei Servizi del Lago di Costanza, il pratico passepartout per fare escursioni e vedere le più di 160 attrazioni della regione internazionale del Lago di Costanza.

La carta ha una durata variabile dai 3 ai 14 giorni e dà diritto all’ingresso gratuito o scontato ai diversi punti d’interesse della zona, tra cui anche molti musei, crociere e tour.

La BodenseeErlebniskarte esiste in versione estiva (fino al 16 ottobre 2016) e invernale dal 17 ottobre 2016 fino al 08 aprile 2017 (www.bodensee.eu/it/carta-dei-servizi-del-lago-di-costanza).