In Svizzera il treno è amico della natura

Treno Svizzera
Fiori ma anche animali. Lo spettacolo della natura scorre fuori dal finestrino. Foto: SBB/CFF/FFS

Tra tutti i mezzi di trasporto la ferrovia è tra quelli più attenti all’ambiente. In particolar modo in Svizzera. Delle pecore utilizzate come “tagliaerba” per mantenere pulite le scarpate ferroviarie ne avevamo già parlato (vedi: www.svizzeramo.it/il-migliore-tosaerba-della-svizzera), ora quelle stesse scarpate sono dei veri e propri biotopi che ospitano numerose specie animali e vegetali. Pochi fanno caso alle zone verdi lungo i binari, eppure esse corrispondono a una superficie complessiva pari a 7’200 campi da calcio, cioè oltre 47,5 milioni di metri quadrati, e ospitano numerosissimi tipi di piante. Per esempio, dieci specie di orchidee indigene.

Un parco naturale fuori dal finestrino

Per non parlare degli animali. A Zurigo, il fascio di binari tra la stazione centrale e Altstetten, ha ricevuto dalla Fondazione Natura & Economia l’insegna di qualità “Parco Naturale” perché qui vivono numerose lucertole muraiole. A Basilea, sull’area dove sorgerà il futuro Gateway Basel Nord (un terminale di trasbordo merci tra ferrovia, Reno e strada) saranno installati sottopassaggi dei binari e ripari per salvaguardare l’habitat del colubro liscio, della mantide religiosa e di altre specie di rettili.

Superare i binari senza pericoli per gli amici animali

Proprio il passaggio degli animali è un problema importante, anche per la sicurezza ferroviaria. Per questo, le Ferrovie Federali Svizzere hanno allestito un sottopassaggio tra Rupperswil e Aarau, in Canton Argovia, sulla linea a quattro binari che attraversa il bosco di Suhret, per consentire agli animali: caprioli, volpi, puzzole, tassi e martore, di scavalcare i binari senza pericoli, creando così un corridoio d’importanza nazionale per gli animali selvatici. I buoni risultati sono stati monitorati e documentati per mezzo di postazioni fotografiche. Inoltre, è stato deviato il sentiero escursionistico.

Info: www.ffs.ch/natura