Cosa fare a… Lucerna e dintorni. Dieci consigli

A Lucerna Svizzy e i suoi amici umani sono andati più volte e sempre con grande piacere. Questa volta, oltre ai “must” della città, abbiamo approfondito la conoscenza anche dei dintorni per scoprire qualcosa di diverso e meno conosciuto. Venite con noi!

Kanuwelt Buochs
Foto: Kanuwelt Buochs

In canoa al tramonto

Dove: Buochs

Cosa: Kanuwelt Buochs

Perché: Da maggio a settembre organizzano dei tour guidati in canoa per piccoli gruppi sul lago di Lucerna al tramonto. L’escursione dura un’ora e mezza e costa 35 franchi.

Info: www.kanuwelt.ch

Museo dei Trasporti
Svizzy al Museo dei Trasporti

Il regno dei trasporti

Dove: Lucerna

Cosa: Verkhershaus, Museo dei Trasporti

Perché: Un luogo che amiamo. Hanno riaperto la sezione dedicata al trasporto stradale e ampliato quella dedicata all’aerospazio. Qui trovate un articolo più approfondito.

Info: www.verkhershaus.ch

Pilatus
Foto: pilatus.ch

Dormire appesi agli alberi!

Dove: Fräkmüntegg

Cosa: Pilatus Seilpark

Perché: Hanno inaugurato il Tree Tents, un campeggio di quindici tende sugli alberi. L’offerta comprende il pernottamento, una grigliata a buffet e l’accesso al parco avventura.

Info: www.pilatus.ch/entdecken/tree-tent/

Rigi
La magnifica vista dalla montagna Rigi

Escursioni con la luna piena

Dove: Rigi

Cosa: Escursione notturna guidata

Perché: Si sale sul monte da Vitznau con la luna piena e si termina all’alba con un il brunch all’agriturismo Chäserenholz sul Kulm.

Info: www.rigi.ch

Vogelwarte
Vogelwarte, la sala dedicata ai segreti del volo.

Lo spettacolo degli uccelli

Dove: Sempach

Cosa: Vogelwarte, Museo ornitologico

Perché: Non è un museo ma uno splendido centro studi tutto da scoprire, per ore, senza stancarsi. Con un anello nel quale è contenuto un chip si attivano a scelta le varie vetrine espositive, i filmati e i contenuti multimediali che rendono ancora più interessante l’affascinante mondo degli uccelli. Alla fine della visita, bisogna lasciare l’anellino in un’apposita macchina che elabora i dati di ciò che il visitatore ha privilegiato nel corso del percorso. Come per magia, il “cervellone” stamperà un foglio su cui è rappresentato l’uccello e la descrizione che più ti corrisponde!

Info: www.vogelwarte.ch

Pescatore
Hans-Ueli, pescatore da sempre.

Pescatori da generazioni

Dove: Sempach

Cosa: Seefischerei Zwimpfer

Perché: Dal 1502 sono pescatori sul Sempachersee. Hans-Ueli, 14ª generazione, un volto simpatico segnato dal sole e dal vento, esce ogni mattina alle 2 in barca e va a pescare coregoni che poi sono serviti in quattro ristoranti della cittadina: Adler, Seeland, Krone e Una Storia. Fermatevi a fare quattro chiacchiere con lui.

Info: www.seefischereizwimpfer.ch

Castel Heidegg
Castel Heidegg

Il castello incantato

Dove: Gelfingen

Cosa: Castel Heidegg

Perché: Un antico castello visitabile, circondato da un giardino di rose sulle pendici di una collina coltivata a vite e meli e circondato da boschi. Un’escursione facile e splendida poco lontani da Lucerna. All’interno ci sono tanti giochi a tema per i più piccoli. In una stanza si possono provare persino gli abiti di un tempo.

Info: www.heidegg.ch

Vetro
Maestri vetrai al lavoro. Si possono osservare dall’alto di una passerella alla fine del percorso espositivo.

Nella vetreria più antica della Svizzera

Dove: Hergiswil

Cosa: Glasi Hergiswil

Perché: La vetreria più antica della Svizzera, in Canton Nidvaldo, è visitabile con il suo museo interattivo e la zona dei forni dove si vedono i maestri vetrai all’opera e si può provare a soffiare la propria palla di vetro. Ci sono anche il labirinto di cristallo (esperienza incredibile) e la bottega con i capolavori del vetro.

Info: www.glasi.ch

Sarnen
La colonna dei prigionieri di un tempo a Sarnen.

Sarnen, minuscola capitale

Dove: Sarnen

Cosa: La capitale di Obvaldo

Perché: Saranno anche quattro case in croce ma le architetture sono particolari e spaziano dal XIII Secolo ai giorni nostri. A questa minuscola capitale Heimatschutz Svizzera ha dedicato anche un libretto. Fateci un salto. Si arriva comodamente in treno (del resto come dappertutto in Svizzera). Nel piccolo centro storico abbiamo trovato anche l’antica colonna dei prigionieri… inquietante!

Info: www.obwalden-tourismus.ch

Mittelpunkt der Schweiz
Mittelpunkt der Schweiz, il centro geografico elvetico. Foto: myswitzerland

Nel centro geografico della Confederazione

Dove: Älggi Alp

Cosa: Mittelpunkt der Schweiz

Perché: Nel Canton Obvaldo. È il punto centrale geografico della Svizzera, a 1’650 metri di quota. Un luogo simbolico che si raggiunge solo a piedi dopo una marcia di almeno tre ore. Un meritato traguardo.

Info: www.flueliranft.ch