Come girare la Svizzera in treno e in bicicletta

Girare la Svizzera in bicicletta
Girare la Svizzera in bicicletta. Copyright by: Switzerland Tourism – By-Line: swiss-image.ch/Christian Perret

È arrivata la primavera ed è giunto il momento di tirare fuori le due ruote per delle belle passeggiate all’aria aperta. Ecco allora come girare la Svizzera in treno e in bicicletta. La Confederazione è un luogo ideale per la quantità di piste e percorsi ciclabili e per le belle salite che sono croce e delizia di chi ama questo sport. Non è necessario pedalare per tutto il Paese per spostarsi da una località all’altra, perché la bicicletta può essere facilmente trasportata sul treno, oppure spedita come bagaglio. In questo modo si possono scegliere le strade preferite da percorrere senza per forza che siano una contigua all’altra.

Il treno è il migliore alleato

Quasi tutti i treni sia delle FFS, sia delle ferrovie private e gli autopostali (www.postauto.ch) che collegano le località non servite dalla ferrovia, permettono il trasporto delle biciclette. Sui treni, solitamente c’è una carrozza apposta, organizzata con i ganci e sostegni, oppure ci sono delle piattaforme facilmente riconoscibili da un grande pittogramma. Alcuni treni richiedono la prenotazione obbligatoria per il mezzo e si riconoscono facilmente perché sono indicati chiaramente dal simbolo della bicicletta nell’orario online. Fino al 31 ottobre 2015 la prenotazione sarà obbligatoria su tutti i treni InterCity (ICN) e il costo della prenotazione è di 5 franchi.

La carta giornaliera per la bici costa 18 franchi e si può acquistare online al Ticket Shop FFS, tramite il cellulare, allo sportello oppure ai distributori di biglietti. Se la bici è riposta in una sacca e con la ruota anteriore smontata viaggia gratuitamente come bagaglio a mano su tutti i treni. In determinati periodi e su certe tratte i posti per le biciclette potrebbero essere esauriti, così, per conoscere la disponibilità, il giovedì precedente dei fine settimana in cui sono previsti limiti di capacità compare un banner sulla pagina internet delle FFS (www.ffs.ch/trasportobici) che informa sulla situazione.

Spedire la bici come bagaglio

Girare la Svizzera in bici
Copyright by: Switzerland Tourism By-Line: swiss-image.ch/Christof Sonderegger

Per spedire la bicicletta come bagaglio bisogna per prima cosa possedere un biglietto valevole per l’intero percorso, poi si deve consegnarla agli appositi sportelli in stazione entro le ore 19. Il costo è di 18 franchi per una bicicletta normale, rimorchi per bici (non carichi) o biciclette elettriche fino al peso massimo di 25 chilogrammi, gli altri mezzi, tandem, tricicli eccetera, pagano tariffa doppia. Il prezzo comprende il trasporto, l’assicurazione, il carico, lo scarico e il trasbordo da parte del personale ferroviario e l’involucro protettivo. Il ritiro avviene due giorni dopo a partire dalle ore 9. Info: www.ffs.ch/bici

Noleggiare è un’opportunità

Se si vuole viaggiare liberi, in 80 stazioni di tutta la Confederazione è possibile anche noleggiare una bicicletta, normale, mountain bike o elettrica. Come principio generale è ammesso il ritiro in una stazione e la consegna in un’altra. Per prenotarla bisogna andare sul sito www.rentabike.ch e seguire le istruzioni, oppure recarsi direttamente in stazione. Le Ferrovie Federali organizzano anche alcuni pacchetti che prevedono il viaggio e il noleggio con uno speciale biglietto combinato e scontato.