Carnevale in Svizzera: 7 feste che non ti aspetti

Groppenfasnacht
Il Groppenfasnacht. Foto: Thurgau Tourismus

In Svizzera il Carnevale è un evento vissuto seriamente, nel senso che è davvero un appuntamento sentito dalla comunità. Oltre alle manifestazioni nelle città più note: Basilea, Lucerna, Bellinzona vale la pena dare uno sguardo anche alle altre località che si mascherano a festa e vivono con grande partecipazione questo momento di baldoria un po’ pazzo e sopra le righe…


Sciaffusa (SH)

Cosa: Il tipico carnevale svevo alemanno impazza nel centro storico della bella città adagiata sulle rive del Reno e famosa per le sue cascate. La comunità si raccoglie per l’occasione attorno al “Narrenbaum” (l’albero dei matti), un palo alto fino a 30 metri, che corrisponde al nostro Albero della Cuccagna. Altra caratteristica è la “Guggenmusik”, i concerti dei gruppi di stravaganti suonatori su altrettanto stravaganti strumenti. Il clou sono la sfilata con oltre 1’000 partecipanti e il carnevale dei bambini.

Quando: dalle ore 20 di venerdì 17 fino a domenica 19 febbraio 2017.

Info: www.fakos-sh.ch


Friburgo (FR)

Cosa: Il Carnaval des Bolzes si svolge nella Place Petit Saint-Jean nel cuore della città vecchia con la sfilata dei carri della domenica pomeriggio (ingresso: 15 franchi, ridotti: 5), concerti di Guggenmusik e il corteo dei bambini del martedì grasso. Inoltre, nei giorni del carnevale, tutti i locali della città vecchia partecipano ai festeggiamenti organizzando feste a tema.

Quando: Da sabato 25 a martedì 28 febbraio 2017.

Info: www.carnavaldesbolzes.ch


Coira (GR)

Cosa: Il “Fasnacht” [carnevale] nella capitale dei Grigioni comincia ufficiosamente già venerdì 24 con il “riscaldamento” in Kornplatz. Ufficialmente, con il grande corteo del sabato sera. Alla domenica c’è la sfilata dei bambini. Il lunedì sera è il momento del Schnitzelbankobig, canzoni e versi satirici improvvisati nei diversi locali del centro cittadino. Martedì sera gran finale che termina il mattino dopo con il piccolo corteo del Mercoledì delle Ceneri.

Quando: dal 24 febbraio al 1° marzo 2017

Info: www.churer-fasnacht.ch

Soletta (SO)

Cosa: Il carnevale ha inizio all’alba del giovedì grasso con il “Chesslete“, un rumoroso corteo che attraversa la città vecchia; i partecipanti portano fiaccole indossando camicie da notte e berretti a punta, ma senza maschera. Nel pomeriggio la corporazione dei buffoni dichiara aperto il Carnevale e da quel momento è tutto un susseguirsi di balli in maschera. Domenica e martedì grasso la città è attraversata da un corteo. Il carnevale si chiude ufficialmente il martedì sera. ma va avanti alla sera del mercoledì delle Ceneri con l’incendio del “Böögg”, un pupazzo di paglia

Quando: 22 febbraio – 1° marzo 2017

Info: www.fasnacht-solothurn.ch


Ermatingen (TG)

Cosa: Dal XV Secolo, ogni tre anni a metà del periodo di Quaresima, tre settimane prima di Pasqua, si festeggia il “Groppenfasnacht” che tradotto significa “Il Carnevale del Groppe”, lo scazzone” un pesciolino che si pesca nel Lago di Costanza. L’origine della festa è antica e celebrava la primavera che avrebbe rotto il ghiaccio del lago permettendo nuovamente l’accesso alla loro fonte di guadagno. Dietro uno scazzone gigante si snoda un grande corteo accompagnato da bambini travestiti da nani e rane, poi gli uomini che portano gli antichi attrezzi della pesca seguiti da maschere satiriche.

Quando: 22-26 marzo 2017

Info: www.groppenfasnacht.ch


Zug (ZG)

Cosa: il “Chrööpfelimee” è un’antica tradizione che si svolge la domenica dopo il mercoledì delle Ceneri. Gruppi di suonatori si recano sotto le case delle coppie novelle, indicate da una luce rossa e gli dedicano una serenata. In cambio ricevono vino e i Chrööpfeli, un tipo di frittella. L’origine del nome della festa deriva dal fatto che i suonatori non erano mai contenti della quantità di dolci ricevuta e ne chiedevano a gran voce “Mee, mee…!” [di più, di più]. Anche ai giorni nostri i gruppi vanno in giro per la città mascherati cantando non solo per le giovani coppie, mantenendo una tradizione che è inserita nell’elenco delle Tradizioni Viventi della Svizzera ed è patrimonio UNESCO.

Quando: 5 marzo 2017

Info: www.lebendige-traditionen.ch


Biel/Bienne (BE)

Cosa: Il carnevale si svolge qualche giorno dopo le date canoniche, cosa che permette di tirare in lungo i festeggiamenti. Inizia nel centro storico, con la sfida tra “guggen“. In seguito il sindaco incorona il principe del carnevale affidandogli le chiavi della città per cinque giorni, dopodiché inizia il carnevale vero e proprio con musica all’aperto, una grande sfilata, e feste nei locali e nei tendoni e nei dei gruppi carnevaleschi.

Quando: 1-5 marzo 2017

Info: www.faschingszunft.ch